Scheda di valutazione

Il tuo testo è pronto per la casa editrice? Conosci già i suoi punti di forza? Il suo target di riferimento? E i suoi punti deboli? Se la risposta è no la scheda di valutazione è quello che ti serve.
Nella scheda troverai tutto questo e utili consigli su come sviluppare le potenzialità del tuo testo. Starà poi a te decidere se seguirli oppure no.
E con il pacchetto caffè fino al 1 aprile 2021 avrai uno sconto del 50%.

In che cosa consiste la scheda?
Tutto varia molto anche in base al tuo scritto e alle sue caratteristiche. La scheda è un’analisi approfondita del testo che in 8/10 pagine (a seconda della lunghezza del testo) prende in esame diversi fattori. Si apre con i dettagli: il genere di riferimento, il target.

Una breve sinossi.
Perché? Conosco già la mia storia, ho già scritto la mia sinossi. Vero. Ma leggendo la mia e confrontandola con la tua potresti trovare alcuni elementi della storia a cui non avevi dato il giusto peso e magari accorgerti che altri, che invece ritenevi fondamentali, nella mia sono stati omessi. Potresti trovare delle differenze sostanziali, e avere un’idea di come venga percepita la tua storia all’esterno. Inoltre la sinossi può rappresentare una chiave di fiducia tra me/Editor e te/Autore, che mi stai affidando la tua opera, la creatura su cui hai sudato per tanto tempo. Avrai la certezza che ho letto interamente il tuo testo. Di questi tempi, in cui tutti si improvvisano qualcosa, ritengo fondamentale instaurare con te, Autore, un legame di fiducia.

La scheda si concentrerà sui fattori linguistici e stilistici. Stile, modalità di scrittura, uso della lingua, della grammatica, della sintassi, dell’ortografia, e vocabolario.
A volte lo stile è buono, ma scorretto ortograficamente, in altri casi la scrittura è piatta, le figure sintattiche sempre simili, le frasi lineari (soggetto-predicato-complemento), il ritmo monotono, sono presenti tic linguistici, modi di dire abusati e cliché, il vocabolario è povero, le forme verbali non concordanti con il soggetto, i tempi sbagliati… Sono molte le insidie che si nascondono dietro la semplice esposizione.

Poi valuterà l’organizzazione dell’opera.
Le tematiche relative alla struttura. La trama, i personaggi, le loro interazioni e i dialoghi. I problemi di un testo relativi all’organizzazione e alla struttura possono essere numerosi a partire dall’incoerenza di alcune esche narrative lasciate a metà e non concluse, per passare all’interazione dei personaggi tra di loro. Qualche azione intrapresa da un personaggio che non sono compatibili con le caratteristiche della personalità di quel personaggio oppure problemi relativi a un oggetto lasciato da qualche parte che sparisce oppure salta fuori da una parte che non c’entra niente, oppure personaggi che scompaiono; mi è capitato diverse volte di trovarne: personaggi che semplicemente sparivano, oppure apparivano in altre circostanze come per magia. Si valutano i dialoghi, la loro correttezza e credibilità, la coerenza del loro modo di parlare rispetto alle loro caratteristiche. Si stabilisci se i personaggi sono costruiti o bidimensionali, se possiedono un conflitto interno dei desideri, delle caratteristiche proprie e uniche. Oppure se sono messi lì solo per far muovere la trama. Se è la trama che muove il personaggio o viceversa…

Metterò in evidenza i punti di forza dello scritto, l’attrattiva per il mercato, e un mio parere circa la sua pubblicabilità. Ti darò inoltre alcuni suggerimenti per migliorare il testo, per valorizzarne i punti di forza e rafforzare quelli deboli, cosicché tu possa adoperarti a un’ulteriore stesura allo scopo di rendere potente e appetibile per il mercato il tuo manoscritto. Il tutto, ci tengo a sottolinearlo, nel massimo rispetto per l’Autore e per il suo lavoro.

La scheda completa costa 150 euro, sotto le 200 cartelle, +1€ per ogni cartella supplementare (1 cartella sono 1.800 battute, spazi inclusi).
In inglese si dice to boost, ma non ho ancora trovato un adeguato corrispettivo nella nostra lingua. Significa più o meno: ottimizzare, amplificare, implementare. Insomma, suona un po’ come il motto di una gang del Bronx ma pazienza, ce ne faremo una ragione. E allora:
Boost your book, e buona scrittura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: